I musei sono luoghi di incontro e di apprendimento. Sono aperti a tutti!

L’idea

Una cultura dell’accoglienza per i rifugiati

L’idea di conTAKT-museo.ch è semplice: alcuni musei svizzeri favoriscono l’incontro fra persone con e senza esperienza di rifugiati, creando così una cultura dell’accoglienza e uno scambio paritario. conTAKT-museo.ch sostiene i musei nell’elaborazione, nella pianificazione e nello svolgimento di tali eventi.

L’esperienza al museo rende più forti

Alcuni fattori si sono dimostrati molto efficaci nel rafforzare la resilienza di persone che si trovano in condizioni di vita particolarmente difficili. È di grande aiuto alle persone percepire di poter lasciare un segno con le loro parole e le loro azioni. In questo modo riescono a comprendere più a fondo le proprie vicende e a confrontarsi con altre persone che mostrano interesse e offrono sostegno. Non ultimo, affrontare con un certo umorismo le circostanze gravose e impegnative in cui si trovano è una buona opportunità per salvaguardare o sviluppare la propria forza interiore. Con conTAKT-museo.ch i rifugiati possono fare esperienze positive e ricevere sostegno per superare il loro passato problematico e affrontare la loro difficile quotidianità.

Un programma sviluppato con grande attenzione

Dopo ricerche approfondite e un attento lavoro preliminare, a novembre 2018 il Percento culturale Migros ha sviluppato un programma denominato conTAKT-museo.ch. In collaborazione con musei, rifugiati, cittadini locali ed esperti degli ambiti dell’integrazione e della cultura ha proposto un’offerta estesa a livello nazionale. Qui sono illustrati i progetti pilota attuali. Ciò che caratterizza conTAKT-museo.ch è la natura partecipativa e transdisciplinare dell’intero processo di sviluppo.